Copertino Online

il primo magazine on line su Copertino

«Nessuna intolleranza verso altri atleti»

- COPERTINO – «Nessun atto di intolleranza nei confronti di atleti di altre discipline». L’associazione sportiva dilettanti del Copertino calcio respinge ogni insinuazione circa la mancata accoglienza nei confronti di altri sportivi durante la processione del 18 settembre scorso.

La benemerita società calcistica dà atto al comitato festa patronale dell’enorme sforzo organizzativo profuso per l’eccellente riuscita dei festeggiamenti in onore di san Giuseppe da Copertino e lo ringrazia per l’invito fatto a partecipare alla solenne celebrazione della messa in piazza del Popolo in occasione della festa del protettore e alla processione per le vie della città.

«L’associazione sportiva – si sottolinea – esprime il proprio rammarico per quanto apparso sulla Gazzetta del 19 settembre scorso ritenendo, quindi, del tutto infondate le notizie riportate in merito a presunti atti di intolleranza durante la processione da parte dei nostri tesserati nei confronti di atleti di altra disciplina».

Le notizie giunte in redazione, dunque, non hanno nulla a che vedere con i calciatori dell’Asd. Ad essa va riconosciuto il merito di aver contribuito e di contribuire all’immagine della città, oltre ad essere tra le società in cui l’accoglienza e l’ospitalità sono stati elementi fondanti e, quindi, mai venuti meno. Da diversi anni la società sportiva porta avanti a proprie spese e con enormi sacrifici personali oltre all’apporto di tifosi e sostenitori, la formazione calcistica che milita con successo in Eccellenza.

Negli ultimi tempi risulta essere tra le più ambite società dilettantistiche da parte di ragazzi, alcuni anche di fuori regione, che aspirano a crescere calcisticamente e a formarsi sotto la guida di tecnici preparati e disponibili.
la gazzetta del mezzogiorno

  1. Nessun commento ancora.
Devi esserti collegato per inviare un commento.