Copertino Online

il primo magazine on line su Copertino

Rosafio revoca le deleghe agli assessori

- COPERTINO – Con un atto pubblicato sull’albo pretorio il sindaco di Copertino, Giuseppe Rosafio revoca le deleghe degli assessori. L’atto datato 1 ottobre è stato affisso per conoscenza alla cittadinanza lunedi scorso 4 ottobre. La situazione amministrativa aveva mostrato le sue crepe già qualche settimana fa quando l’assessore Del Prete aveva rassegnato le dimissioni, seppur specificando che questo non dipendeva da motivazioni politiche ma per sopraggiunti motivi personali.

Del Prete in quell’occasione elencò una serie di priorità per Copertino: combattere l’evasione della TARSU, al fine di poter ridurre la pressione fiscale sui cittadini, stanare i tanti furbetti che ancora si nascondono alla fiscalità locale. L’urgenza di un forte impegno nel miglioramento della qualità del servizio offerto, dalla “Multiservizi SPA”. La realizzazione del cavalcavia al passaggio a livello sulla via della Grottella

Il problema irrisolto del castello di Copertino, la realizzazione dell’importante “Festival del Documentario” con l’Apulia Film Commission; il recupero di Casole; le edicole votive; la realizzazione di un centro studi a favore dell’edilizia sostenibile; ed una serie di altri interventi in grado di migliorare la qualità della vita dei cittadini. Temi molto importanti per la città, che di fronte ad una Giunta cosi composta, avranno indotto il Sindaco Rosafio a revocare le deleghe degli assessori. Attenderemo nei prossimi giorni l’evolversi della situazione.

  1. macinularu.doc
    6 ottobre 2010 21:07 | #1

    Carissimi concittadini, non vi fate abbagliare dal ritiro delle deleghe e dal possibile sviluppo del nostro paese, questi politici, sia di destra che di sinistra adoperano solo la politica della pagnotta, oggi magno io, domani magni tu, gli assessori hanno magnato, altri ora magneranno, evviva la politica del magna magna, di destra e di sinistra, eccerto, perchè magnano pure quelli di sinistra, e la nostra amata città, cosa fa? Va in malora, va alla deriva e questi cosa fanno? Magnano e magnano per fare nel paese cosa? Un c..zo. Progetti? Nessuno, edicole votive, recuperi di casole, tutte cose utili del passato che mantengono salde le nostre radici, ma Copertino ha bisogno d’altro, siamo gli unici a non avere una piscina comunale, san cesario, galatone, carmiano, galatina, lecce, tutte hanno una piscina, palazzetti dello sport? Si quello del centenario che solo per opera dello spirito santo ti fanno utilizzare, corsi di palla a volo tennis etc? Si negli altri paesi affissi nelle bacheche delle nostre scuole. Centri commerciali? lidl, eurospin, penny market, possibili posti di lavoro per i copertinesi? Naaaaaaaaa tutti negli altri paesi come funghi. Caro sindaco piuttosto che preoccuparsi su chi deve riscaldare l’una o l’altra sedia preoccupatevi tutti di portare sviluppo ed economia nel paese, altrimenti tutti i nostri giovani saranno costretti ad emigrare lontano dalla nostra amata terra e dal nostro amato Santo, almeno lui che abbia pietà di noi.

  2. Insieme??
    6 ottobre 2010 21:57 | #2

    Scusatemi un attimo ma proprio non capisco perchè l’ex assessore DelPrete faccia ancora notizia per voi. A mio avviso bisognerebbe piuttosto commentare il fatto che il Sindaco abbia improvvisamente tolto le deleghe ai suoi assessori senza divulgare la notizia.

  3. fabio
    7 ottobre 2010 10:48 | #3

    Adesso, caro Sindaco, tiri fuori gli attributi e dia le deleghe a persone veramente competenti che siano in grado di far fare un salto di qualità a questa amministrazione asfittica, senza nerbo, immobile e sopratutto ASSENTE (come l’assessore ai servizi sociali). Io le suggerirei di rimescolare un pò le carte coinvolgendo qualche personalità di spessore, anche se lontana dalla politica, che metta le sue competenze e la sua esperienza al servizio della città. Certo, per fare questo, dovrà combattere con i marpioni che si è tirato dietro e che fanno della poltrona a Palazzo Briganti il loro habitat naturale ormai da diversi lustri.
    La metteranno alle strette, le faranno pesare le fascine di voti “acquistati” nel corso dell’ultima tornata elettorale rivendicando il loro diritto ad occupare quei posti.
    Lei, però, dimostri un pò di coraggio facendo entrare in giunta qualcuno veramente capace…… Preferibilmente giovani e con la voglia di cambiare la Città………

  4. Luigi
    7 ottobre 2010 11:42 | #4

    Sono totalmente daccordo con te, Fabio. Trovo inutile nascondere situazioni traballanti, far finta di niente, andare avanti comunque. Se queste difficoltà si sono acuite dopo l’uscita di scena di Del Prete, è segno che non sono stati scelte persone abbastanza competenti per portare avanti i compiti loro assegnati. Significa che le persone competenti erano la (forse, “forte”) minoranza. Se la realtà era quella che immagino io, era assurdo pensare a progetti. Bisognava sforzarsi di reggere, finchè si poteva, la realtà già esistente…Costruire qualcosa di nuovo era coerentemente impensabile.
    Considerato questo dico che l’ex-assessore Del Prete ha fatto bene a tirarsi indietro (probabilmente perchè troppo carico di lavoro che andava meglio distribuito). In questo modo ha dato un segnale efficace alla collettività e all’amministrazione comunale.
    Giustamente non bisogna dimenticare che si è cercato di tenere all’oscuro la cittadinanza di notizie del genere.

  5. Antonio
    7 ottobre 2010 13:07 | #5

    Speriamo che il sindaco ora attribuisca a tecnici esperti i vari assessorati revocati. In fase di campagna elettorale infatti sosteneva che efficacia ed efficienza potevano ottenersi solo con tecnici esperti regolarmente stipendiati come consulenti esterni. Signori, visto che questi assessori sono tutti fannulloni anche nella vita civile perchè dobbiamo continuare a pagarli con i ns/soldi? Non sarebbe meglio pagare professionisti del settore seppur in consulenza? Coraggio Sindaco, coraggio!!!! Se semini raccoglierai ma se semini vento raccoglierai tempesta!!!!

  6. Giuseppe dl
    9 ottobre 2010 09:37 | #6

    Mi propongo ASSESSORE AGLI APERITIVI poichè quella dell’aperitivo fa parte della liturgia di questa giunta e pertanto occorre qualcuno che la indirizzi e ne scelga le migliori olive. Fate pressione affinchè venga nominato. Grazie.

  7. Fancesco
    9 ottobre 2010 10:21 | #7

    tanto non cambierà nulla.
    gli assessori saranno sempre loro, con l’aggiunta di Gaetano Cordella …..lo sfasco è definitivo.

  8. 9 ottobre 2010 18:04 | #8

    Rimpasto? Ma ha fatta la conza? Se non cambia uomini è un blef!

  9. 10 ottobre 2010 23:16 | #9

    Del Prete ha dato un segnale?..
    Se avesse davvero voluto darlo, anche facendo leva sul suo carico di lavoro, avrebbe dato motivazioni differenti di un “sono troppo preso da impegni personali”..
    Quando si accetta l’assessorato più importante di un comune di 25000 anime bisogna assumersi la responsabilità morale di trascinare il paese a tempi migliori per tutta la durata del mandato.

  10. Giuseppe dl
    11 ottobre 2010 01:25 | #10

    Scusate se insisto, ma Copertino ha bisogno di politici da capezzale chini ( e non supini) sui problemi del paese. Rifiuti, strade, servizi sociali, politiche giovanili (ed anziane), turismo, decoro urbano. Cose per le quali non è richiesto essere Ghandi o De Gasperi… Buonanotte.

Devi esserti collegato per inviare un commento.