Copertino Online

il primo magazine on line su Copertino

Superstrada bloccata: protesta una copertinese

Insieme ad una trentina di altri sfortunati passeggeri, ieri sera ha perso l’aereo in partenza da Brindisi per Roma per aver ritardato a causa dei blocchi stradali decisi per motivi di ordine pubblico in coincidenza con la partita di calcio Lecce-Bari: è quanto denuncia all’opinione pubblica in una nota una donna di Copertino.

«I varchi di accesso alla superstrada per Brindisi sono stati semplicemente bloccati – racconta la donna – senza fornire agli automobilisti percorsi alternativi. Siamo stati dirottati prima a Surbo che è praticamente priva di ogni utile indicazione stradale; poi nella squallida zona industriale di Surbo, totalmente priva di utili indicazioni stradali e quei pochi segnali di sera sono praticamente illeggibili».

Una ulteriore beffa, prosegue il racconto, si sarebbe verificata all’aeroporto di Brindisi dove un capo scalo dell’Alitalia avrebbe negato alle 19.04 ai passeggeri ritardatari di imbarcarsi a bordo dell’aereo, nonostante questo dovesse decollare alle 19.20. Nella nota si chiede quindi se tutto ciò sia lecito per colpa di una partita di calcio, chi sia responsabile della scarsa o assente segnaletica stradale e se non ci siano responsabilità anche del capo scalo dell’Alitalia, il quale «non è stato all’altezza di gestire la situazione di eccezionalità, lasciando circa 30 passeggeri diretti a Roma a terra».

quotidianodipuglia

  1. Corrado
    8 gennaio 2011 11:18 | #1

    concordo su tutta la linea. è un vero schifo.

  2. Maurizio
    8 gennaio 2011 18:42 | #2

    Era risaputo che Lecce era blindata, da giorni se ne parlava….. pertanto la signora (che tanto chiasso ha fatto) avrebbe dovuto anticipare di una mezza ora la sua partenza da Copertino x arrivare a Brindisi in orario….. e tutto sarebbe andato x il verso giusto. Auguri gentile signora

  3. Mariah
    9 gennaio 2011 20:25 | #3

    Caro Maurizio, intanto gli auguri puoi darli a tua madre! Vorrei dirti che conosco la signora in questione: si tratta di una signora esperta viaggiatrice, che da molti anni pendola tra Copertino e altre città via aereo; la colpa non è sua, mai e poi mai si poteva prevedere che per una partita di calcio sarebbero rimaste intasate le strade fino a questo punto! O meglio: chi di competena (se competenza avesse avuto) avrebbe dovuto prevederlo, offrendo percorsi alternativi. Tu hai veramento fatto la scoperta dell’America, hai scoperto l’acqua calda e hai trovato l’uovo di colombo…. tutto in uno! Che lampo di genio! E’ un’affermazione stupida che non propone nessuno spunto risolutivo nell’affrontare il problema allorché ci sarà nuovamente il derby, tipica affermazione che denota chi è poco cosmopolita. Manifestazioni sportive di ampia risonanza si tengono in tutte le parti del mondo, ma se ogni volta dovesse andare in tilt il traffico…

  4. cicileu
    15 gennaio 2011 10:28 | #4

    Maurizio il tuo cinismo è degno di non meritare commenti. concordo con Mariah. è una vergogna per chi di dovere non predisporre un serio piano traffico alternativo.

  5. Mariah
    24 gennaio 2011 07:34 | #5

    Grazie. Esistono ancora le persone in cui prevale lucidità e buon senso. Putrtroppo Cicileu, io e te siamo tra i pochi.

Devi esserti collegato per inviare un commento.