Copertino Online

il primo magazine on line su Copertino

La biblioteca comunale “che non c’è”

laura alemanno

-COPERTINO- L’associazione AlbaNuova – CopertinoMeetup interviene sull’inaugurazione della biblioteca comunale tramite una video-denuncia pubblicata sul suo sito ufficiale. Di seguito il comunicato stampa diramato dal consiglire comunale Alemanno:“Ancora  una volta  l’associazione Alba Nuova e Copertino Meetup  punta la lente di ingrandimento su alcuni disfunzioni della gestione della cosa pubblica, con una nuova iniziativa: una serie di inchieste raccontate attraverso dei video che mostreranno ai cittadini i disservizi e il degrado culturale e sociale in cui versa Copertino.IL VIDEO

 

I video saranno visibili sul sito della nostra associazione: www.nuovacopertino.org.

Il primo mette inequivocabilmente in rilievo l’abbandono, anzi l’inesistenza, della biblioteca comunale di Copertino.

E’ inutile ricordare a tutti che, da troppi anni ormai , i copertinesi non possono usufruire del servizio di biblioteca. La sua chiusura si rese obbligatoria quando la dipendente comunale responsabile del servizio è andata in pensione.

Da quel momento, infatti, tutti i testi sono rimasti nella vecchia sede (attuale ufficio tecnico) e non sono più consultabili .

Ormai, avevamo perso le speranze, fino a quando l’amministrazione Rosafio non ha indetto un Consiglio Comunale ad hoc, presieduto dal vice presidente Mauro Valentino, nelle importanti mura del Castello Angioino per inaugurare la nuova sede della biblioteca comunale.

Una  seduta speciale, alla presenza di importanti autorità istituzionali e laiche, illustri relatori come il prof. Antonio Prete che in quell’occasione ha fatto dono alla nostra città della sua personale raccolta di libri e opere letterarie.

Sembrava tutto pronto e la biblioteca realizzata e disponibile ai cittadini! Addirittura l’ufficio di staff del sindaco si compose di una nuova figura, la Dott.ssa Antonietta Prete, moglie dell’ex Consigliere Comunale e Assessore Provinciale Dott. Pierluigi Pando, dimessosi per sanare l’incompatibilità parentale. Tra i tanti incarichi attribuiti alla Dott.ssa Prete vi è anche quello della riapertura e riqualificazione della Biblioteca Comunale. Ma “dal nostro video i cittadini potranno vedere come la stanza che doveva ospitare migliaia di opere letterarie sia, ad oggi e dopo 5 mesi dalla sua inaugurazione ufficiale, miseramente vuota!

Tutto ciò la dice lunga su quanto l’amministrazione Rosafio voglia incentivare la cultura tra i copertinesi, sopratutto studenti, che non sempre possono permettersi di acquistare testi per ricerche scolastiche. Ma anche sulla preoccupante semplicità con la quale le istituzioni abbiano inaugurato una cosa che non esiste!”

È nostra convinzione, inoltre, che la questione non si risolverà in tempi rapidi neppure con lo spostamento dei volumi ancora abbandonati nella vecchia struttura in quella nuova in quanto mancherà il personale necessario per la gestione del servizio.

Ci chiediamo, pertanto, come si intende risolvere questo problema: se occorrerà spostare personale interno depotenziando altri servizi oppure ricorrere ad una gestione esterna. Il fatto però che l’amministrazione Rosafio ci ha abituato ad aggiudicazioni interminabili dei bandi di gara (ricordiamo i 200 giorni per il Parco della Grottella ancora abbandonato) non ci fa sperare in nulla di buono.”

Avv. Laura Alemanno

Consigliere Comunale

Alba Nuova e Copertino Meetup

 

  1. Nessun commento ancora.
Devi esserti collegato per inviare un commento.