Copertino Online

il primo magazine on line su Copertino

Il sogno di “SARA” diventa realtà

sara

- COPERTINO – Sabato 7 maggio, alle ore 18.00 presso l’Unità Operativa di Pediatria del Presidio Ospedaliero San Giuseppe da Copertino, l’Associazione “SARA” donerà un elettrocardiografo e un monitor per parametri elettrovitali al Direttore della pediatria, dott. Pietro Caprio.
L’attività che sarà svolta dai Pediatri del San Giuseppe da Copertino, sarà quello di effettuare ad ogni bimbo nato nel nostro ospedale un elettrocardiogramma: ciò porterà ad individuare tempestivamente eventuali malattie cardiache neonatali, ma soprattutto potrà aiutare a prevenire la “morte in culla” che è considerata la prima causa di morte infantile nel primo anno di vita.
Il monitor per parametri vitali, è invece fondamentale perché permette ai Pediatri di monitorare in tempo reale sette parametri vitali del bimbo, ed intervenire immediatamente nei casi più complessi e delicati.
L’obiettivo della nostra Associazione è quella di alimentare e consolidare nel tempo la cooperazione tra l’Unità di Pediatria dell’Ospedale “San Giuseppe da Copertino” ed i reparti di cardiologia pediatrica e cardiochirurgia pediatrica presso l’Ospedale Giovanni XXIII di Bari, cercando di vincere ed evitare, ove possibile, la “morte in culla” che strappa spesso ai genitori il proprio bimbo in maniera assurda e inspiegabile, magari dopo averci giocato e averlo adagiato nella culla per il riposo notturno.
Un caloroso ringraziamento va alle scuole, ai professionisti, alle aziende, e a tutti coloro che, anche con un piccolo contributo, hanno permesso alla nostra Associazione di realizzare qualcosa di veramente grande.

L’Associazione “SARA” Famiglie Bambini Cardiopatici ONLUS nasce a Copertino nel Dicembre del 2004 per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle problematiche inerenti le cardiopatie congenite e acquisite.
In questi anni, l’obiettivo principale è stato quello della riapertura dei reparti di cardiologia e cardiochirurgia pediatrica presso l’Ospedale Giovanni XXIII di Bari per ridurre i lunghi viaggi della speranza, che vedevano molte famiglie pugliesi, dover fare lunghissimi ed estenuanti viaggi per curare i propri figlioletti negli ospedali del nord Italia. Ebbene, ci siamo riusciti: la nostra determinazione, supportata dalla sensibilità del Governo Regionale, ha contribuito finalmente a rendere operativi anche in Puglia, da quasi un anno, sia il reparto di cardiologia, che quello di cardiochirurgia pediatrica.
C’era però un altro “sogno” che la nostra Associazione aveva a cuore e voleva da tempo realizzare: acquistare un elettrocardiografo e un monitor per parametri vitali pediatrici, e poterli mettere a disposizione dell’Unità Operativa di Pediatria dell’Ospedale di Copertino.
Oggi, con grande gioia e soddisfazione, abbiamo raggiunto anche quest’obiettivo!

  1. Maurizio
    7 maggio 2011 09:38 | #1

    MAGNIFICO, QUESTA SI CHE E’ UNA BELLA NOTIZIA. RAGAZZI SIETE GRANDI………

Devi esserti collegato per inviare un commento.