Copertino Online

il primo magazine on line su Copertino

Morte sospetta all’ospedale S.Giuseppe da Copertino, indagati tre medici

ospedale-copertino-004

- COPERTINO – Un caso di morte sospetta all’ospedale S.Giuseppe da Copertino, la Procura della Repubblica di Lecce ordina la riesumazione del cadavere di Cosimo Melechì, di 73 anni di Copertino per effettuare l’autopsia. A dare avvio alle indagini è stata la denuncia dei parenti dell’uomo, secondo cui il 13 febbraio a Melechì, che accusava forti dolori addominali, era stata inizialmente diagnosticata, dai medici dell’ospedale «San Giuseppe», un’ernia inguinale. Il giorno dopo, però, dopo essere tornato a casa il 73enne aveva accusato un nuovo malore, tanto da richiedere l’intervento del 118. L’uomo era stato trasportato d’urgenza nel Pronto soccorso dell’ospedale. Questa volta gli era stata diagnosticata una «peritonite conclamata da perforazione intestinale e shock settico irreversibile”». Il decesso era sopravvenuto prima che i medici riuscissero ad a operarlo.
A sollecitare accertamenti specifici sulla sua morte sono stati i familiari, in particolare la moglie e la fiaglia,assistiti dall’avvocato Carlo Sariconi, i quali hanno presentato specifica denuncia alla magistratura, ipotizzando colpe mediche in relazione al decesso del congiunto, avvenuto nello scorso mese di febbraio, nellospedale “San Giuseppe” di Copertino. Il pm Carmen Ruggiero, esaminata la denuncia e acquisita la necessaria documentazione clinica, ha iscritto i nomi di tre medici nel registro degli indagati. Per tutti è stato ipotizzato il reato di omicidio colposo. L’esame, disposto dal sostituto procuratore Carmen Ruggiero, sarà effettuato dal dottore Ermenegildo Colosimo venerdì prossimo alle ore 10, nella camera mortuaria del cimitero di Porto Cesareo.

  1. Nessun commento ancora.
Devi esserti collegato per inviare un commento.