Copertino Online

il primo magazine on line su Copertino

La peggiore Amministrazione Comunale di sempre

contratto-opa-cupa3-0051-300x257

- COPERTINO – Il termine “indignati” calza a pennello per descrivere il nostro stato d’animo e quello della maggioranza dei cittadini di Copertino. É raccapricciante l’immobilismo e l’incompetenza di tutta la nostra classe politica. Invece di amministrare e risolvere gli innumerevoli problemi della nostra Città ci si deve adoperare per poter risolvere gli errori grossolani che i “politicanti” copertinesi commettono da almeno un ventennio. Queste le parole del segretario cittadino di SEL Salvatore Calasso in un comunicato inviato alla nostra redazione.
Le irregolarità messe in luce dall’ispezione ministeriale confermano quello che, da tempo ripetiamo, amministrare è molto difficile e la responsabilità dell’amministrazione è una cosa che va presa molto sul serio.
Purtroppo ci accorgiamo che per molti amministrare è solo un passatempo, e la situazione drammatica in cui la Nostra città si trova, è sotto gli occhi di tutti. A questo aggiungiamo che l’opposizione di centro sinistra è del tutto inadeguata, infatti nell’ultimo consiglio comunale, con una votazione quasi bipartisan (unico voto contrario Albanuova), si è deciso di affidare la difesa del nostro comune, sui rilievi dell’ispezione ministeriale, a consulenti esterni.
Ci chiediamo perché gli eventuali errori di amministratori incapaci e irresponsabili debbano essere pagati dalla collettività, e perché i dirigenti del nostro comune non si assumono l’onere di risolvere queste grane, frutto di una gestione amministrativa a dir poco leggera.
Il Sindaco ha ragione quando sostiene che le irregolarità messe in luce dal dott. Giordano riguardano la passata amministrazione, ci dispiace ricordargli che di quella amministrazione lui era il Vice sindaco e molti dei suoi attuali collaboratori erano all’epoca Assessori.
I nostri Politicanti risultano essere molto bravi a promettere e a raccogliere voti ma si dimostrano totalmente incapaci di governare e risolvere i problemi del paese
Il modo di amministrare è assolutamente fallimentare, si pensa a inutili gemellaggi quando persino l’ordinaria amministrazione risulta di difficile gestione, si sono aumentate le tasse, gli oneri di urbanizzazione vengono utilizzati, da anni, ora per coprire i costi della TARSU, ora per coprire le spese correnti, con il risultato che molti cittadini sono senza servizi di primaria importanza come acqua,fogna, pubblica illuminazione, marciapiedi e strade. A questo aggiungiamo che si sono perse innumerevoli opportunità di finanziamenti comunitari e non solo. Il sindaco e la sua squadra dovrebbero prendere lezioni dai loro colleghi dei comuni limitrofi di centro destra e di centro sinistra, impegnati costantemente a reperire fondi per la propria collettività.
Abbiamo notato, con molto piacere, che il sindaco ha colto l’importanza delle fonti energetiche rinnovabili installando un impianto fotovoltaico per la sua abitazione, ci chiediamo perché, se conviene a lui, questa opportunità non può essere colta per tagliare la bolletta energetica del nostro comune.
Il tempo non è dalla nostra parte. È il momento che i copertinesi di buona volontà mettano insieme le loro competenze, e il loro entusiasmo per creare, sin d’ora, un’alternativa seria alla peggiore amministrazione che Copertino abbia mai avuto.

  1. m.c. mastrogiovanni
    19 ottobre 2011 20:01 | #1

    Sottoscrivo dalla prima riga all’ultima.
    Segnalerei che l’opposizione è stata resa inoffensiva, messo che già non lo fosse, con la spartizione delle torte che nel più totale disinteresse generale, si sono profilate all’orizzonte poco lontano dell’amministrazione. L’unica cosa di cui si è occupata, l’opposizione ovviamente con le dovute eccezioni, è chiedere soldi per pagare i celeberrimi “tecnici” al fine di rendere disponibile una progettualità concreta laddove fosse necessario per accedere alla risorse, del resto si occupano gli amministratori che la gente ha eletto, mi pare, e che inanellano capolavori di gestione su capolavori di affari inutili di sicuro beneficio per… nessuno. Delle risorse vere manca una visione politica, sociale ed economica di profilo superiore alla mezzacalzettagine al potere nel paese, intendendo con “paese” l’italico stivale la cui vera ricchezza è il reddito invisibile e liquido delle mafie, pari e/o superiore all’intero PIL. Non è evidente la relazione? La relazione c’è e passa attraverso l’abdicazione all’esercizio del vero potere dei cittadini a favore di chi garantisce lavoro, concede favori, sapendosi perfettamente mimetizzare e riciclare nella società civile, abdicazione alla democrazia in favore delle oligarchie provinciali, omertose e silenziose, che operando low profile, sanno benissimo come farsi i fatti e gli interessi propri. Copertino è un microcosmo perfettamente concentrato come e meglio di molti altri comuni, di questo malcostume. Non è meglio né peggio, solo molto più sporca, sciatta, e deprimente e lo dico con molto dispiacere.

    E ritornando alle torte facili da acchiappare, queste si spartiscono per essere spese in modo stupido, inutile e gonfiato. Le altre ci vorrebbero ben altre menti e levature per “acchiapparle” e tradurle in sviluppo.

    Dunque avanti nuovo, che ci sono pulizie profonde da fare, motivazioni da ricostruire, e un gran lavoro per restituire dignità e speranza a chi non sa nemmeno di averla completamente persa.
    E c’è da lavorare, molto da lavorare, senza nulla guadagnare se non un futuro possibile e dignitoso per chi verrà.

Devi esserti collegato per inviare un commento.